La sicurezza ICT è un tema articolato e complesso, tuttavia ci sono precise indicazioni , sia da parte dei governi che da parte delle organizzazioni specializzate in sicurezza, che dovrebbero fare parte di ogni piano relativo alla messa in sicurezza del patrimonio IT. Tra tutte le azioni da compiere, alcune dovrebbero avere una priorità maggiore, considerati gli scenari attuali. Si pensi ad esempio alla conoscenza accurata e normalizzata dei dispositivi (di tutti i tipi) e del software per avere un inventario efficace e sul quale agire , la correzione delle vulnerabilità, sia dei sistemi operativi che delle applicazioni, la corretta gestione dei privilegi utente, l’adozione di tecnologie in grado di bloccare il malware, ed in particolare l’esecuzione di ransomware. Durante l’incontro discuteremo delle implicazioni e soprattutto delle tecnologie e dei processi da adottare per ridurre i rischi, con uno sguardo al confine indefinito delle responsabilità tra Cyber Security Governance e Technology. Parleremo anche del futuro che per IVANTI è già presente, con le soluzioni di auto-correzione e auto protezione in una realtà che include anche l’Edge computing (IOT).

Link ai contenuti: